Aprire il Corso della Repubblica nuovamente alle auto? E tu cosa ne pensi?
corso

Questo articolo è stato letto 4658 volte!

E’ stata presentata al Comune in data 11/03/2011 un piano del commercio, da parte dell’Associazione Veliterna Commercianti, dove vengono descritte le varie difficoltà del settore che vengono attribuite in parte alle varie sperimentazioni sulla viabilità nel centro di Velletri, messe in atto dall’amministrazione a partire da Dicembre 2010.
Per questo motivo l’Associazione Veliterna Commercianti, sottopone le seguenti richieste all’amministrazione:
1> Ripristino della totalità dei parcheggi in viale Bruno Buozzi
2> Ripristino della riapertura del primo tratto del Corso per passaggio di servizi pubblici, almeno la mattina.

 


Capiamo che per “passaggio di servizi pubblici” si intende il servizio navetta gratuito che attualmente passa nella parallela Via Menotti Garibaldi.

Quello che vogliamo quindi chiederci è quanti cittadini sono d’accordo a quanto richiesto dall’AVC e quindi vi chiediamo di partecipare a questo piccolo sondaggio:

Per chi volesse avere maggiori informazioni può leggere il documento ufficiale presentato dall’AVC:

Piano del commercio AVC Confcommercio (319)

 

Ricordiamo che esprimere il proprio parere su questioni di questo tipo, migliora democraticamente la qualità della nostra vita.

Sei d’accordo nel ripristino totale dei parcheggi in Viale Bruno Buozzi e quindi all’eliminazione del doppio senso di marcia?

View Results

Loading ... Loading …

Sei d’accordo nella riapertura del primo tratto del Corso per passaggio Servizi Pubblici?

View Results

Loading ... Loading …

Articoli correlati:

27 Comments
27 Comments
  1. da sempre contraria al doppio senso in Viale Bruno Buozzi…..nelle altre strade si creano continuamente rotatorie quì che la rotaroria è creata naturalmente dai palazzi è stata eliminata !!????
    per la riapertura del corso al servizio navetta non vedo la differenza se questo passa sul corso o su Menotti Garibaldi….per il resto evito di apporrre la mia idea sulla chiusura del primo tratto del corso in quanto già ampliamente discusso su facebook, siccome non rappresentavo la maggioranza dei pareri, ma resto ferma sulla mia opinione.

  2. Penso che stiamo assistendo ad un altro ennesimo raggiro ai danni della cittadinanza veliterna. Vengono fatti sempre lavori che forse non hanno avuto una buona progettazione e per ogni fase di successive modifiche vengono spesi tanti soldi. Niente altro da dire, il resto sono dibatitti che sento da anni.

  3. Assolutamente contrario alla riapertura del corso.E’ bello passeggiare tra i negozi e non respirare la CO2 emessa dalle automobili.

  4. Sarebbe la solita vergognosa vittoria di chi vuole non tutelare ma stra-tutelare i propri interessi a scapito di noi cittadini. Basta con la regola del “non nel mio cortile” ….. più vivibilità per un paese che per macchine e smog non ha niente da invidiare a Roma!!

  5. LA CHIUSURA DEL PRIMO TRATTO DEL CORSO L’HA RESO MOLTO PIU’ VIVIBILE!!!PUOI PASSEGGIARE ,GODERTI LE VETRINE SENZA PREOCCUPARTI CHE QUALCUNO TI METTA SOTTO CON LA MACCHINA COME SUCCEDE IN TUTTO IL RESTO DEL CORSO APERTO AL TRAFFICO OVE SFRECCIANO SENZA CONTROLLO MACCHINE E MOTORINI ,CHE SE PIOVE TI BAGNANO ANCHE DALLA TESTA AI PIEDI CON LE POZZANGHERE SEMPRE PRESENTI.
    SOLO CHE LASCEREI IL PASSAGGIO PER LE NAVETTE ECOLOGICHE E PER TUTTI I MEZZI DI SOCCORSO O SICUREZZA CHE POSSONO RIMANERE INGOLFATE NEL TRAFFICO DELLE ALTRE STRADE,TROVANDO IL MODO DI BLOCCARE I VARI FURBI CHE NE POTREBBERO APPROFITTARE CON TELECAMERE O ALTRI PERSUASORI
    CHE ORA NON SAPREI. GRAZIE DELL’ATTENZIONE

  6. io dico assolutamente nooooooooooooooooooooo….

    è bellissimo così com’è!!!!!!!!!!!!!!!

    il popolo di velletri è indietro di mentalità di 50 anni come minimo……

    mi vergogno a dire in giro che sono di velletri….

    se prima qualche acquisto lo facevo al centro ora mi guardo dal farlo

  7. troppo bello passeggiare tranquillamente per il corso, magari mangiando un gelato e guardare le vetrine senza dover pensare alle macchine che passano…pensate poi se hai dei bambini!!!!Senza contare quelle di macchine parcheggiate lungo il corso, che praticamente non ti lasciano neanche lo spazio per camminare…..basta!!!!!Ma veramente i commercianti pensano che con il corso chiuso perdono clienti!!!!!Ma allora i centri commerciali non dovrebbero esistere!!!!!!Guardiamo un pò più avanti del nostro naso….e assulotamente no alla riapertura del corso alle macchine!!!!!

  8. hai visto mai che, in quanto non solo commerciante ma anche come fruitore del centro storico e consumatore nei negozi dei colleghi commerrcianti ed artigiani ilsottoscritto debba sentirsi autorizzato ad avere anche un pensiero in qualita’ di consumatore e cittadino , percio’ assolutamente contrario alla riapertura anche parziale e assoluta condivisione del doppio senso in via bruno buozzi, per correttezza e trasparenza vengo anche a motivare le scelte:

    1)riaprire il corso e’ scellerato, anticommerciale, e sarebbero 1000 passi indietro rispetto al lavoro svolto e la conquista culturale raggiunta, il corso, arteria commerciale e non solo e’ edeve essere del consumatore e delle famiglie e non delle macchine , il servizio bus navetta e’ una conquista raggiunta e va difesa!

    2) viale bruno buozzi e’ un’altro esempio di pianificazione e raziocinio umano rispettoso anche di un problema come quello dell’inquinamento ( vedi via Menotti Garibaldi diventata camera a gas) che non puo’ passare in secondo piano, tutto cio’ premesso al momento che si realizzera’ la scala mobbile alla fine della strada, con conseguente collegamento a circa 300 posti a valle (ex area campetti da tennis.cof)- l’ennesimo parcheggio all’area ‘pennacchi quella zona sara’ anche commercialmente rivalutata

    ritengo utile che tutti noi si faccia uno sforzo per cambuare mentalita’ e cultura, ne gioverebbe la nostra Citta’ e il futuro di tutti noi!
    Mauro Leoni

  9. Lasciate il Corso così com’è :ISOLA PEDONALE e CHIUSO ALLE AUTO è molto più carino e vivibile!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  10. Caro David , perche’ non ci illustri con dettagli cosa intendi dire .Siamo tutti curiosi di capire . Grazie

  11. Riaprire il corso ai mezzi pubblici, soccorsi ecc significa che poi anche i soliti furbi ne approfitterebbero. Bisogna trovare un modo per impedire veramente e costantemente l’accesso a chi non è autorizzato altrimenti si comincerà a chiudere un occhio, poi due e tutto tornerà come prima…

  12. Per favore non cambiamo anche le cose che funzionano….lasciamo tutto come è adesso !

  13. corso chiuso irrevocabilmente anche e soprattutto alle navette anzi le navette dovrebbero passare per il bellissimo doppio senso di V.B.Buozzi così si dimezzerebbero i tempi di percorrenza dei mezzi.e si snellirebbe il traffico. ma l’assessore vedra questi sondaggi oppure farà come gli pare ….mha……

  14. e’ così bello passeggiare per il corso,tra le fioriere, guardare le vetrine, chiacchierare sulle panchine…assolutamente contraria alla riapertura del corso….possibile che i velletrani siano cosi’ retrogradi?… anche il doppio senso di viale b.buozzi mi sembra una buona idea….saluti

  15. Rispetto le idee di ognuno, ma trovo decisamente inappropriata una frase del tipo: “mi vergogno a dire di essere di Velletri”. Detto questo, scrivo qualche riga sul quesito. Spero che la riapertura del Corso sia effettivamente per i soli mezzi pubblici. Il mio timore è che sia il “cavallo di troia” per gli automezzi di carico e scarico, i taxi, le auto dei medici, dei residenti, delle auto di servizio, dell’enel, della italcogim, della acea e via continuando. Per quanto diguarda il parcheggio, se ridare i posti auto a Via B. Buozzi servisse ad evitare di fare il parcheggio nell’ultimo pezzetto di verde al mercato, benvenga il ripristino di Via B.Buozzi.

    • bene mauro mi piace il tuo intervento e allora visto che il tuo timore rischia veramente di sfociare in questa triste realta’ non pensi che tu, la tua famiglia, eventuali figli, parenti amici e i tuoi stessi cittadini, io abbiamo tutti piu’ gioia affinche’ questo non accada e rimanga un’isola pedonale al servizio della citta’ e non delle macchine dell’acea, dei taxi, dell’enel, dei medici, e de inevitabilmente dei soliti furbi??? CORSO CHIUSO FOR EVER !!!!!!!!

  16. Pensare che la chiusura di duecento metri del Corso sia la causa dei mali del commercio di Velletri è pura follia.I mali sono altri. Il Centro Storico deve essere un Centro Commerciale in cui l’utente trova tutto e non è costretto ad andare fuori. La crisi a ridotto di molto i consumi e quindi la gente spende di meno di prima.Aprire il corso non fa aumentare le possibilità di spesa dei velletrani. I commercianti non essendo mai andati d’accordo fra di loro nel realizzare il Centro Commerciale cervano alibi che non risolvono i problemi, ma li aggravano.Personalmente spendo sempre a Velletri e quasi sempre nel centro storico. E veramente bello guardare le vetrine e scegliere quello che si vuole, quando si trova!

  17. Salve a tutti,sono un cittadino di Velletri e ne vado fiero.La mia,ma sopratutto la nostra città, non ha niente da invidiare ad altre grandi metropoli per la storia,la cultura,le tradizioni che posside,ma che aimè vengono molte volte messe da parte. Purtroppo è vero quando si dice che la mentalità del Velletrano è “antica”.Io sono un abitante di Via Pia,e per quanto riguarda il traffico vi posso assicurare che ne sò qualcosa,vi illustro un piccolo esempio,e cioè se il velletrano non entra dentro il negozio con la macchina muore,e la volotà di riaprire il corso non mi stupisce.Finalmente abbiamo trovato una giunta comunale che sta portanto una ventata di aria nuova nella nostra città,ed oserei dire ERA ORA!.Ma vi immaginate Velletri,con il suo corso e i suoi vicoletti ristrutturati e privi di traffico che effetto farebbe?.Certo è anche vero che bisognerebbe trovare una soluzione per i parcheggi,ma le soluzioni ci sono.Abbiamo una delle Caserme più grandi di Italia e non siamo in grado di sfruttare minimamente il turismo,e quindi il profitto,che questo può portare alla nostra amata cittadina?..Noi siamo il futuro,togliamoci questa mentalità bigotta e miglioriamo la nostra bella cittadina.Cordiali saluti a tutti concittadini!

  18. Pensavo non ci fosse più nemmeno la necessità di dover fare un commento del genere.. ci sono cose che sembrano elementari anche ad un bambino, eppure diventano ostacoli insormontabili, ma non è Velletri, è l’Italia tutta… Dopo anni di abbandono della città mi sono accorto negli ultimi mesi di aver riapprezzato il “passeggio” del corso, notando la differenza tra il nuovo ed il vecchio, ed ho pensato piuttosto che i negozianti del nuovo corso fossero avvantaggiati rispetto quelli della parte sud di Piazza Cairoli, notevolmente + brutta buia e scomoda. Personalmente ritengo che non serva a nulla ai commercianti l’apertura del corso, al massimo posso capire che per facilitare le operazioni di carico e scarico si possa aprire in orari molto limitati (tipo dalle 14 alle 15) ma solo per mezzi autorizzati e sotto controllo dei vigili. Riguardo i cittadini credo che se abbelliamo la città apprezzeranno anche una piccola passeggiata, mi trovo spesso a parcheggiare a via lata per andare in piazza (quando riesco) e sono davvero 5 minuti per arrivare al centro. Fossi l’amministrazione concentrerei gli sforzi per potenziare i parcheggi periferici ed i loro collegamenti. Lo confesso vado a piedi perchè mi scoccio di aspettare la navetta (non l’ho nemmeno mai presa) e perchè forse per fare un km non ha nemmeno senso. Non so esattamente il costo di un anno di bus navette ma io avrei speso quei soldi per fare una tapiroulan che attraversasse la villa comunale. Il parcheggio al mercato? chi mi conosce sa come la penso.. a che serve chiudere il centro se ci facciamo un parcheggio dentro? ma di certo se non facciamo i parcheggi fuori dove le mettiamo le macchine? Invece credo che il problema dei negozianti non sia il transito del corso quanto l’abbandono del centro dei cittadini che ritengo sia colpa di una carenza di vivibilità della città.. Una domanda provocatoria.. metti che stiate passeggiando per il corso e vogliate prendere un buon aperitivo un gelato, seduti ad un tavolo di un bel locale facendo due chiacchiere con amici.. magari anche numerosi ingombranti perchè avete fatto delle spese ed avete un passeggino a seguito..dove vi fermereste?????

  19. ciao lasciatemelo dire velletri non sara’ mai una città se prima non si cambia la mentalità dei velletrani sono a circolo chiuso, ottusi,vignaroli ecc.ecc si pensa solo all’uva ai trattori e alla cafonaggine di fare ha botte per un parcheggio,ma la domenica dove cazzo andate? si vede in giro solo rumeni e basta, andate a vedere agli altri paesi la gente esce si veste bene e si diverte ma voi ando state?io dico solo una cosa “l’ignoranza è il piu’brutto cancro che esiste al mondo” spero che questo messaggio vi possa aver fatto aprire la vostra mente ma chissà?,o volete farvi comandare dagli exta comunitari?senza offesa x loro, ma noi tutti ci dobbiamo svegliare e guaedare al nostro futuro a dei nostri figli.

  20. innanzitutto teniamo presente che velletri (se non ricordo male) ha ilsecondo centro storico del lazio (dopo roma, e in “competizione” con palestrina”), e per questo è portato ad affrontare problemi non semplici, soprattutto per coniugare territorio e viabilità, servizi, etc.; in secundo, come mi è capitato di vedere nei miei recenti viaggi in paesi (non necessariamente medio-grandi) dell’unione europea, vorrei sottolineare che il centro storico non andrebbe bloccato con fioriere di ghisa (o chi per esse), ma andrebbero usate barriere mobili, che possono abbassarsi in caso di emergenza (ad esempio passaggio di ambulanze, etc), e comunque permettere il trasporto di mezzi pubblici (in francia, germania, etc i tornelli sono collegati a un sistema che permette il riconoscimento delle targhe dei mezzi pubblici, consentendo il loro transito). penso, ad esempio, ad una persona con problemi deambulatori: come (e perchè) deve affrontare scale e/o lunghe camminate solo per apprezzare il cuore della propria città (e negozi in loco)?

  21. io sono un velletrano acquisito sono residente dal 1972 e abito in campagna, e vi debbo dire che non mi sembra vero venire in centro dopo aver parcheggiato la macchina e passeggiare per il corso senza fare la gincana tra le auto e finalmente senza rumori e senza correre il rischio di essere soffocati dai gas di scarico, avete mai fatto caso se portate un bimbo con il passeggino a che altezza sta lo scarico delle auto? esattamente all’altezza del viso del bambino.
    finalmente dopo anni si stà riuscendo a vivere la città e allora che si fà? cominciamo a riparlare di riaprire il traffico? ma perchè non cominciamo a vedere come liberare tutto il centro dalle auto? che ne pensate?

  22. Velletri è di tutti. I pochi che non vogliono il Corso chiuso, (per lo più commercianti che non hanno voglia di adeguarsi, pensando che possano continuare a fare il bello e cattivo tempo) è ora che si adattino. Velletri è di tutti e non dei pochi che sono complici dello scempio in cui versa oggi. La maggior parte dei cittadini, vogliono una città più vivibile, e ben vengano sondaggi come questo, che dimostrano ciò. La chiusura del centro è il primo step per arrivare a meta. Quasi inutile aggiungere che ora però, c’è bisogno di intensificare i servizi: parcheggi e controlli innanzi tutto.

  23. il corso deve rimanere chiuso…è così bello.potrebbero solo passare i mezzi di soccorso…e basta… le navette possono continuare a passare in via menotti garibaldi.abbiamo un centro che potrebbe far invidia a molti ma a noi non ci importa nulla siamo degli sciocchi…

  24. riaprire il corso significhebbe solo una cosa: tutelare eccessivamente gli interessi dei commercianti a scapito della salute e della vivibilità della nostra cittadina che non spicca di certo per accoglienza ed attrattività.

  25. Non solo tenere il primo tratto chiuso. Allungare in tempi brevi l’isola pedionale fino a piazza Mazzini. Unica eccezione il transito dei mezzi di soccorso in caso d’emergenza.
    Con l’arrivo delle belle giornate anche i commercianti si renderanno conto quanto sia conveniente avere cittadini che passeggiano rispetto ad auto che transitano ed ostacolano il cammino.

  26. ma fatemi il piacere….ancora è in discussione il si o il no? Quando accadrà, che i commercianti con negozio sul corso la finiranno di vedere la città come cosa propria??? non vi si regge più

Leave a comment

Cittadino Il Comune Comments

Polls

Siete a conoscenza del progetto del Parcheggio Multipiano a Piazza Donatori di Sangue?

View Results

Loading ... Loading ...

Warning: Missing argument 2 for wpdb::prepare(), called in /web/htdocs/www.miglioriamovelletri.it/home/wp-content/plugins/bloggerhigh_comments/bloggerhigh_comments_include.php on line 606 and defined in /web/htdocs/www.miglioriamovelletri.it/home/wp-includes/wp-db.php on line 1037

Warning: Missing argument 2 for wpdb::prepare(), called in /web/htdocs/www.miglioriamovelletri.it/home/wp-content/plugins/bloggerhigh_comments/bloggerhigh_comments_include.php on line 608 and defined in /web/htdocs/www.miglioriamovelletri.it/home/wp-includes/wp-db.php on line 1037

Warning: Missing argument 2 for wpdb::prepare(), called in /web/htdocs/www.miglioriamovelletri.it/home/wp-content/plugins/bloggerhigh_comments/bloggerhigh_comments_include.php on line 613 and defined in /web/htdocs/www.miglioriamovelletri.it/home/wp-includes/wp-db.php on line 1037
wordpress plugin twitter