Un’idea per migliorare la nostra citta’!
idea

Questo articolo è stato letto 10186 volte!

Vogliamo lanciare un’iniziativa a tutto il gruppo soprattutto ai più giovani. Vogliamo chiedere ad ognuno di voi un’idea che secondo voi può migliorare la nostra città.
Le raccoglieremo  tutte e le inseriremo in un sondaggio che sottometteremo a tutto il gruppo,  le tre migliori idee votate le porteremo all’attenzione della giunta comunale per farle valutarle e verificare la possibilità di attuarle.

Inserite qui sotto aggiungendo un commento la vostra idea oppure speditela tramite posta elettronica a miglioriamo.velletri@googlemail.com

Per migliorare la nostra città ci vuole il contributo di tutti e pensiamo che questo sia un modo semplice per farlo!

Articoli correlati:

60 Comments
60 Comments
  1. È semplice,basta farsi la domanda:

    “Cosa dovrebbe spingere i giovani a rimanere a Velletri”?

    Ai posteri l’ardua sentenza!

    • no. I giovani e solo essi sono indispensabili, tanto purtroppo la nostra patria non si differenzia molto. E allora un impeto di orgoglio. Raccogliamoli tutti ma in modo differenziato affinchè non contaminino anche i giovani. Il problema è : dove trovare una discarica o un inceneritore che li sublimi.

  2. Di poter multare attraverso le foto dei privati cittadini ,chi posteggia in 3 fila ,sui marciapiedi, sulle strisce,
    di traverso e ovunque possa creare intralcio al traffico, ma sopratutto chi parcheggia nelle aree dei disabili.
    tempo 2 mesi nessuno mai farà piu’ il furbo..

  3. Cosa si vince?
    Si vince la possibilità di vedersi riconoscere il fatto di aver contriubuito alla al miglioramento della nostra città!

    Cosa posso proporre?
    Le idee possono spaziare a 360° e devono essere naturalmente di pubblica utilità, ma soprattutto reali e realizzabili quindi non chiedete l’apertura di un aeroporto a Velletri :)

    Come faccio a capire che può essere una buona idea?
    Solitamente le idee migliori sono quelle che con poco investimento soluzionano un problema evidente, quindi il consiglio è quello di analizzare i problemi che sono sotto i vostri occhi e pensare una soluzione vincente. Un’idea potrebbe essere anche quella di suggerire all’amministrazione di migliorare un processo o un’attività che porterebbe un notevole risparmio alle casse comunali.

  4. Come molti di voi sapranno, a Velletri esiste dalla metà dell’800 l’istituto C.R.A. centro per le ricerche in agricoltura, in parole povere la cantina sperimentale, centro di eccellenza per le ricerche nel campo agricolo dell’italia centrale.
    Dal 1998 circa fù istituito il CUV Consorzio Universitario di Velletri in cui il sottoscritto si è iscritto nel 2007, per laurearsi in agraria.
    Il cuv è un consorzio tra CRA,Comune di Velletri ed università della Tuscia.
    Purtroppo dal 2009 il consorzio non accetta più iscritti, e dal 2010 non ci sono più corsi, noi che siamo iscritti, siamo gli ultimi che usciranno dall’università di Velletri.
    Questo perchè? Perchè il comune di Velletri ha deciso di non investire più in questa struttura, e l’università di Velletri chiuderà!!! e’ una VERGOGNA!

    • Manuele, la tua denuncia è sacrosanta, ma quello che chiediamo a tutti i nostri concittadini è un’idea vincente che migliori uno dei tanti aspetti della nostra città. Siccome vedo che hai a cuore il discorso del C.R.A. formula un’idea che possa in qualche modo coinvolgere questo aspetto. Chissà magari verrà presa in considerazione.

      • Dall’ultima conferenza stampa che è stata fatta, è risultato oltre che uno scarso interesse per il mantenimento dell’università, anche una mancanza di soldi…io non sò come funziona la cosa nel retroscena, però se altre città come Bracciano e Cittàducale hanno trovato i fondi per mantenere le loro sedi distaccate della facoltà di agraria, non vedo perchè Velletri, che è una città molto più grande delle 2 mensionate prima, non ci riesca…
        Iscritti con me, ci sono molti ragazzi che vengono da fuori, come da Abruzzo, Campania, Puglia….Che comunque porteranno il nome di Velletri nelle loro terre, conosco molta gente che nei pochi anni che questa università è stata aperta, si è laureata, ed ora porta il nome di Velletri nel mondo, attraverso il vino.
        Basterebbe crederci per rendere Velletri una città universitaria e del vino, come le città toscane, che ci vivono su questa risorsa e guai a chi glie la tocca!!!
        Invece qui le vigne vengono rase al suolo, l’università chiude…mi chiedo dove andremo a finire?
        Città gemella data la presenza di un istituto sperimentale per l’enologia è Asti, lì le cose sono ben diverse, tutto ruota intorno al vino, ma in primis loro non hanno dimenticato le loro radici, cosa che noi abbiamo fatto!!!

        • Manuele leggevo la tua idea.. credo proprio che dare dei fondi per la cultura, in questo caso l’università sarebbe il miglior mdo per investire.
          Considera che io frequento il primo anno di Enologia ed ho dovuto iscrivermi a Viterbo, la sede centrale! O.o
          E posso assicurarvi che è difficile! Le lezioni non le seguo, dò soltanto gli esami.. Mi trovo molto, molto male!
          Se qualche volta i soldi li “buttassero” in qualcosa di serio e importante!
          Se riaprisse mi trasferirei anche domani:) seguire sarebbe essere a metà strada..

          • Cara Alessandra, con il tuo commento, hai fatto capire bene ciò che io ormai vedevo da due anni….e cioè decine di potenziali iscritti mandati via da Velletri….
            Che vergogna!
            Speriamo si riesca a fare qualcosa….

            Intanto se ti serve una mano con lo studio, fammi un fischio!
            Ciao e auguri!

          • Grazie per gli auguri!:)
            Come posso contattarti? Aggiungimi tu su facebook, Alessandra Simonetti.
            Se potessi darmi qualche “dritta” sarebbe molto per me!
            Grazie ancora!:)

  5. RIFARE TUTTE LE STRADE PIENE DI BUCHE E APRIRE UN MC DONALD’S A VELLETRI SAREBBE UNA SVOLTA..
    AH.. E TROVARE UN LAVORO PIU FACILMENTE PER NOI GIOVANI…

    • Cara Cristina, negli ultimi mesi l’amministrazione sta facendo molto sotto il punto di vista delle strade, il mc donald’s purtroppo non è competenza dell’amministrazione in quanto è lo stesso mc donald’s che decide di investire o meno in una città in base ad indagini di mercato, per ultima istanza la problematica del lavoro che è giusto sollevare, ma quello che stiamo chiedendo sono idee vostre che possano essere valutate quindi l’obietivo è quello di capire se a velletri ci sono delle idee innovative che possano risolvere problemi reali. Quindi più che costatazioni vorremmo soluzioni da voi giovani che riuscite a vedere il mondo da un’altra prospettiva. Grazie!

    • no assolutamente a Mc Donald’s di qualsiasi tipo: ma locali o altre proposte per i giovani, per il loro tempo libero, per coltivare i propri interessi come la musica.
      Mi fa pena vedere ragazze e ragazzi, il sabato sera, stare tutti sotto a quei portici! E la domenica vedere questo mortorio di città!!!

      • Carla tira fuori una bella idea, la mettiamo tra le altre che ci arrivano, cerca di capire come poter risolvere un problema della nostra città fai una proposta! Dai che qualcosa si riesce a fare!

    • Ciao, a Velletri già esiste una specie di mc-doNALD’S ED è mISTER BENNY dove si possono acquistare dei menù a prezzi fissi composti come al Mec…….ma ti assicuro che sono molto più buoni….tra la tua lista aggiungerei non solo un lavoro per i giovani, ma anche la possibilità di tenerselo quando ci si crea una famiglia…:))

    • ..perchè un mc donald?? abbiamo mr Benny che fa panini meglio del mcDonald :-)

  6. Inutile dirlo:uno dei più grandi problemi, specie per chi abita in centro come me, è la mancanza di parcheggi. E questo sta portando molti ad abbandonare la città per trasferirsi nelle campagne. C’è bisogno a mio avviso di un piano straordinario per i parcheggi in centro, destinandone alcuni esclusivamente ai residenti e lasciando quelli in giro per la città per chi viene a Velletri per lavoro o per fare acquisti. Primo passo: bonificare e riorganizzare tutte le aree adibite a parcheggio della nostra città. I parcheggi del cimitero, il parcheggio Coop (in stato di completo abbandono) tanti altri parcheggi in cui non sono neanche più visibili le segnaletiche orizzontali vanno riorganizzati e collegati (ad esempio con un servizio navetta apposito) con il Centro. Già questo consentirebbe di recuperare numerosi posti auto e di renderli più fruibili.
    Secondo passo, molto più impegnativo anche dal punto di vista finanziario: realizzare parcheggi multipiano a ridosso o in pieno centro e destinare posti auto ai soli residenti. Ho in mente alcune aree che potrebbero essere prese in considerazione:
    -In Via Paolina c’è un’area abbandonata che arriva fino alla discesa di Via Accademia della cucina: lì un parcheggio multipiano sarebbe eccezionale, servirebbe l’intero quartiere di SS.Salvatore più tutte le scuole limitrofe.
    - Affacciandosi da Via Saiani (vicino piazza Garibaldi) verso Via degli Atlantici c’è un’area enorme completamente abbandonata: anche lì si potrebbe creare un multipiano accessibile da entrambe le strade e destinare posti ai residenti del centro ed in particolare del Corso, penalizzati dalla chiusura al traffico di questo.
    -Nell’area in Via Lata di fronte alla palestra Pennacchi dove dopo tante vicissitudini è stato raffazzonato un parcheggio fatiscente,si potrebbe realizzare un multipiano per servire le tante attività commerciali di quella zona oltre a sfruttarne la vicinanza con il Centro.
    -C’è poi il parcheggio in Via Paolina, subito sotto la chiesa di Santa Lucia: lì si potrebbe sopraelevare un piano riportandolo a raso con la strada sovrastante e raddoppiarne così i posti auto.
    In ultimo, ma credo sia impossibile attuare una cosa del genere con l’attuale legislazione, studiare una forma di incentivazione all’affitto o all’acquisto dei garage in centro molti dei quali sono in disuso pur essendo, evidentemente, un’enorme risorsa.
    Forse ho parlato troppo e sicuramente in molti casi l’ho fatto a sproposito e me ne scuso: non sono nè architetto, nè ingegnere nè geometra. I miei sono solo i ragionamenti di chi vive in questa città e vorrebbe vederla migliore.
    Cordialmente
    Carlo Mancini

  7. Bhè ci sarebbe molto da dire per prima cosa salta subito all’occhio le nostre strade ormai fatiscenti, in tutta Velletri dalle campagne fino al centro, finalmente qualcosa si sta muovendo visto il rifaceminto del Corso della Repubblica (ancora in atto e a mio parere abbastanza lento)del Corso della Repubblica.

    Servirebbe anche un VERO centro commerciale, non neghiamolo tutte le città ne hanno uno, tranne noi.
    E perchè no, un mc donald’s che ormai in italia stanno dilagando e ancora un parcheggio sotterraneo in un luogo delle vicinanze del corso, si risolverebbero questo problema dei parcheggi…
    Le cose da fare sono infinite basta solo pensarci ma sopratutto agire.

    • Andrea anche a te la stessa risposta, i problemi sono sotto gli occhi di tutti ci servono idee per risolverli.. Mc Donald’s non è proprio un’idea anche perchè essendo una multi nazionale sa sicuramente dove posizionare i suoi locali facendo indagini di mercato e se a Velletri non c’è significa che non risulta appetibile sotto quel punto di vista.. Forza una bella idea e la mettiamo in lista per la votazione!

      • Per esempio, per i giovani e anche meno giovani, un locale come “la cantinaccia” di Giulianello??
        (Certo ci sono tante altre cose importanti…)

        • Carla, purtroppo la proposta di locali e quant’altro attinenti ad un’attività commerciale non sono idee che possiamo sottomettere alla giunta comunale perchè si tratta di attività private e non pubbliche, quindi dipende dalla capacità imprenditoriale del territorio e non da qualcosa legato strettamente al pubblico. Le idee che vorremmo arrivassero dai cittadini devono contenere attinenze al pubblico, non so tipo “creiamo un percorso podistico sicuro per le vie di velletri come esiste a capo portiere a latina, in modo che chi vuole usufruire del piacere di correre o andare in bicicletta intorno alla nostra Velletri possa farlo in sicurezza anche di notte” queste sono idee che potrebbero essere prese in considerazione, spero di essermi spiegato. Grazie..

          • Tempo fa si sentiva parlare di un progetto di “riqualificazione” della Piazza Cairoli per renderla più bella e vivibile,perché non se ne parla più? Sicuramente perché sono interventi che costano e passano in secondo piano rispetto alle buche nelle strade o alla chiusura dell’ospedale o alla raccolta dei rifiuti e a tante altre cose!

  8. La mia richiesta e’ molto semplice e soprattutto gratuita. Vorrei vedere tutti i nostri amministratori pubblici che dialogano , si confrontano , spiegano , chiedono , informano la citta’ intera sulla vita amministrativa. Non riescono a capire che soltanto avvicinando i cittadini alla gestione pubblica della loro citta’, ascoltando i suggerimenti che arrivano dalle persone , alzando il livello di cultura generale , forse l’ obiettivo di rendere migliore la nostra citta’ rimane piu’ raggiungibile . E’ demagogia ?

  9. Io spero solo una cosa…che si faccia qualcosa per far divertire, far passare del tempo,per riuncirci sia il sabato che la domenica…carla ha ragione,Domenica è un mortorio…io non chiedo di fare un Mc Donald’s..ma fare un piccolo locale dove noi ragazzi possiamo incontrarci…

  10. ciao, la mia vuole essere un’idea semplice, ma che non tiene conto delle difficoltà di ideazione….
    facciamo che per un mese: quello di luglio, i negozi restano chiusi la mattina (che è l’ora più calda)e immagginate che le persone che lavorano all’interno dei negozi hanno la possibilità di recarsi agli uffici pubblici, medici ed altri in tutta tranquillità senza dover chiedere ore di permesso…..e quando si apre il negozio nel pomeriggio che questo rimanga aperto fino a tardi. Qualcuno ha mai noao come il paese si anima la sera d’estate, io ho visto anche bambini andare in bici…

  11. Sembrerò ripetitiva ma per migliorare velletri dobbiamo eliminare tutti i cassonetti…………..sono super indecenti…..puzzanoi e sono tutti rotti……….a me piace fare le foto ma ogni volta mi deprimo perchè c’è sempre un cassonetto di mezzo tra me e il soggetto da fotografare………….vivo con la speranza che un giorna possa accadere una cosa del genere……….

    poi magari avere un pò più di sicurezza in città non guasterebbe!!!

  12. Ciao federica. Quindi quando prima spero inizi la raccolta Porta a porta e niente piu’ cassonetti. Per quanto riguarda la sicurezza ora abbiamo le video camere sulle principali piazze. A breve saranno installate altre. Sul sito trovi il video che abbiamo fatto per spiegarne il funzionamento.

  13. ottima idea!!! nella consulta giovanile, FINALMENTE COSTITUITA, stiamo progettando nuove idee x le politiche giovanili… sarebbe un’ottima idea quella di sviluppare le tre proposte + votate!

  14. ottimo francesco.

  15. A Velletri manca completamente la cultura. Non conosco una scuola di teatro, una scuola di musica, una scuola di pittura, scultura; quando parlo di scuola non parlo di scuola dell’obbligo che per definizione sono scadenti.
    Parlo di spazi comunali per insegnare e imparare, parlo di genitori che vanno a vedere una vera recita dei propri ragazzi, parlo di sale dove far suonare i nostri ragazzi, parlo di una rotonda dove al centro è stata messa un’idea di un bravo ragazzo di Velletri.
    Con utopia

    MArco Boi

  16. una idea semplice e di basso costo da realizzare….
    all’interno della Villa comunale è presente un’area arredata con attrezzi da palestra come panche con pesi, nella parte sottostante c’è un piazzale completamente pianeggiante e delimitato da dei sassi delle dimensioni di 30mtx 10mt…perchè non realizzare un campo da baskett: serve realizzare la segnaletica del campo con della vernice e inserire 2 canestri (nuovi od anche recuperando canestri vecchi, ma ristrutturati), i ragazzi potrebbero recarsi lì con una palla e passare un pomeriggio diverso….

  17. Leggo di Mc e di centri commerciali.. Si, mah..Un minimo di modernita’ si, per carita’. Bisognerebbe pero’ custodire gelosamente il nostro essere terroni e paesani..che e’ molto richiesto ed apprezzato altrove:))

    Vogliamo parlare della usl di Velletri…dove, per cambiare medico (operazione di 5 secondi), devi andare a prendere il numero alle 7 di mattina e ti servono, se ti dice bene e se trovi il numero(perche’ ne danno solo 30), verso le 11?!!

    E poi..situazione vergognosa se ti tocca scegliere un pediatra: per l’intera popolazione fanciullesca di Lariano e Velletri..sono massimo 10, la maggiorparte dei quali molto tradizionalisti..e vogliosi di imbottire i bimbi di palliativi. E, spesso, hanno gia’ raggiunto il numero consentito (800bimbi). Quindi..ti devi prendere quello scartato da tutti.

  18. Propongo l’apertura dei supermercati anche di sera..come nelle grandi citta’! La gente lavora…e quando torna a casa..non c’e’ nessun negozio aperto :((

  19. Per fare qualcosa bisogna interpretare i bisogni della citta’ e la mentalita’ del velletrano..:)Bisogna investire in qualcosa che possa rendere il paesone piu’ vivibile per gli adolescenti e per i bambini..

    - Non so se ce ne sono di gia’..ma piu’ zone wireless..

    -Spazi grandi inutilizzati (vecchie cantine o capannoni) potrebbero diventare meta fissa di piccole-grandi band che vogliono provare dei pezzi o solo farsi quattro risate, o di ragazzi che pattinano o che vanno sullo skate.. I vecchi divani avanzano..e, con poco, si potrebbero creare grandi atmosfere :)

    - Un parco…che non sia la misera “villa”..ma qualcosa di piu’ grande..attrezzato sia per i bambini..che per i ragazzi che vogliono uscire in pace..

    - Utopia una grande biblioteca per bimbi..dove potersi sedere su grandi tappeti..e dove poter sfogliare libri in santa pace..in compagnia di altri piccoli.. Lo stesso per i ragazzi. Si, lo so che c’e’ la bilioteca comunale (se e’ ancora aperta)..ma non mi pare ci sia tutta questa liberta’ di movimento..

    -Utopia un consultorio ed una asl che funzionassero decentemente..e con dottori-dottoresse umane..

  20. Sono d’accordo in toto, con la proposta lanciata da Carlo, riguardante i parcheggi in centro. Per completare l’opera, proporrei (eufemismo, visto che quanto segue è già stato da me sottoposto all’attuale Sindaco, che l’ha bocciato)di installare dei dossi artificiali in almeno quattro importanti ma pericolose strade di Velletri: Viale Oberdan-D’Acquisto, Viale Regina Margherita Via di Ponente e Viale Roma. A detta del primo cittadino, uno studio commissionato ad una società, lo sconsiglierebbe di dotarsi di tale mezzo, in quanto risulterebbe pericoloso per i motociclisti!!! Evidentemente le amministrazioni di tutte le città confinanti con la nostra, sono dei pazzi irresponsabili. E intanto, soprattutto nei fine settimana e nelle notti d’estate, quegli stessi motociclisti che lo studio andrebbe tutelando, sfrecciano come dei pazzi sulle nostre strade. Tardi o presto, produrrò del materiale video per documentare quanto dico, nel frattempo, chi abita in centro capirà.
    Certo, non un’idea rivoluzionaria, ma, dopo la videosorveglianza, sarebbe un ulteriore strumento per la sicurezza dei nostri concittadini.

  21. Certo che lasciare aprire in piena piazza Cairoli un distributore automatico di bevande alcoliche, con le conseguenze che sono sotto gli occhi di tutti, non aiuta di sicuro Velletri ed il suo decoro. Rende vano il rifacimento di tutto il selciato del corso!!!A proposito, ma i piccoli sanpietrini che ricordavano la camminata di Garibaldi a Velletri che fine avranno fatto?

  22. Un’idea arrivata via mail degno di essere letta:

    La mia idea è forse un po’ ambiziosa per una realtà come quella della nostra città ma, se vogliamo migliorare, tanto vale puntare in alto J

    Io propongo di rendere Velletri un’area/distretto creativo favorendo, attraverso sgravi fiscali o incentivi, l’apertura di attività produttive legate al mondo della cultura e della creatività (design, musica, spettacolo, video games, artigianato artistico, ecc.)

    Dal 2006, studi europei anno dopo anno confermano l’importanza economica che hanno tutte le attività, imprese e business legati alla cultura e in particolare alla creatività. Alcuni paesi europei ma addirittura alcune regioni (la Ruhr in Germania), proprio in questo periodo di crisi hanno scommesso su creatività e cultura per rilanciare l’economia locale. Molte le ricadute positive anche in termini di sviluppo e riqualificazione urbana e sociale del territorio.

    Un’iniziativa come la “zona franca” potrebbe essere un punto di partenza, cercando di attirare però imprese legate a specifici settori. Velletri potrebbe anche sfruttare la vicinanza con Roma per cercare di catalizzare quegli operatori che gravitano intorno alla Capitale ma che sono penalizzati da condizioni e costi proibitivi.

    Tutto ciò dovrebbe andare di pari passo a un controllo attento del territorio per evitare infiltrazioni malavitose che sembrano già aver iniziato a bussare alle porte di Velletri.

    In caso l’idea piaccia posso fornire qualche dato in più sulle esperienze europee. Ovviamente in Paesi come Olanda, Germania e Inghilterra in questi campi sono già una cinquantina di anni avanti a noi, senza avere neppure l’1% del nostro patrimonio.

    Grazie,

    Chiara Mommo

  23. Salve!perche’ nn fare una fiera una domenica al mese con le opere artigianali dei comuni cittadini,che nn siano commercianti,magari al mercato di rioli?Molta gente ricerca molto le cose uniche, e probabilmente con il passa parola anche tramite internet avremmo un riscontro anche all’ esterno di velletri.grazie

  24. “Uno sportello per gli ANZIANI” presso il Comune e precisamente nell’area “uffici per cambi residenza” affianco alle macchienette per il caffè..gestito da Volontari disoccupati con il fine di assistere gli anziani nella nostra Comunità..spesa, visite, prenotazioni, in maniera del tutto gratuita…il volontario riceverà un punteggio con il quale avrà diritto ad una serie di sconti presso le attività che aderiranno con piccoli contributi volontari all’iniziativa.
    Un idea semplice, che offre un servizio utile e potrebbe dare un piccolo aiuto all’ econommia locale.

  25. un’associazione è nata e sta muovendosi presso questa direzione, quella di migliorare la vivibilità della città. Si chiama Vivivelletrivenerdì.
    Il progetto prevede per il 2011 12 appuntamenti, 12 venerdì, uno al mese, dove con la degustazione si valorizzano i prodotti tipici del territorio; si promuovono le attività economiche, la cultura, lo sport ed il turismo, al fine di far vivere Velletri.
    la collaborazione delle associazioni è essenziale ai fini di creare una vetrina della città, dove esporre le eccellenze,i tesori nascosti, e far conoscere le bellezze della città.
    L’associazione è aperta a tutti.

  26. Un’altra idea che ho in mente da tempo ma che con la raccolta porta a porta forse sarà inutile è questa: perche non riorganizzare e razionalizzare tutti i cassonetti e le campane per la raccolta differenziata in piccole “Isole ecologiche” sparse per la città? Sarebbe molto più comodo e molto più invitante per la cittadinanza avere a pochi passi da casa un luogo in cui portare tutti i rifiuti, dagli umidi alle pile esaurite, senza dover fare un pellegrinaggio in giro per la città, magari caricandosi anche i rifiuti in macchina (quello che faccio io che abito in centro per differenziare carta, plastica e vetro). Sarebbe a costo zero e consentirebbe di ripensare anche molti spazi, come il piazzale Coop, occupato per un quarto dalle campane; l’area in Via Ulderico Mattoccia (di fianco alla Saponeria) e liberare marciapiedi come quello di fronte alla fermata dell’autobus in Piazza Donatori del Sangue (Mercato). Da poco fra l’altro sono stati ripristinati i raccoglitori per le pile esauste che in giro per la città non hanno senso e si trasformano in cesti per i rifiuti oltre che in obiettivo dei vandali. In un contesto come quello delle mini “Isole ecologiche” invece secondo me troverebbero pienamente la loro ragion d’essere.

  27. perchè invece di appaltare a terzi la raccolta differenziata nn se ne occupa direttamente il comune assumendo operatori che sono cittadini di velletri….questa cosa si puo’ fare con le tasse della immondizia che già paghiamo! ma prima di tutto bisognerebbe sensibilizzare l’opinione comune del singolo cittadino che mangia una caramella e butta la carta, fuma la sigaretta e la cicca finisce nel prato, per nn parlare dei posti dove vengono rimossi i secchioni e la gente continua a mettere le proprio buste!
    http://www.youtube.com/watch?v=AxaX8ioKPnE

  28. Mi permetto di fare una proposta almeno apparentemente semplice, ciè quella della raccolta delle pile
    (batterie) usate/esaurite e medicinali scaduti.
    Un tempo esisteva la possibilità di raccogliere tali particolari rifiuti, poi un po’ per nostra incuria (ammettiamolo) un po’ per svogliatezza delle amministrazioni o chi ne fa le veci, oggi non esiste più tale possibilità.
    Mi piacerebbe venisse ripristinato tale servizio conoscendo chiaramente la fine che fanno questi particolari rifiuti.

    Cosa più ambiziosa è quella di dare uno stop alla crescita edilizia selvaggia sia nelle zone agricole che nel centro, sollevano palazzi che sono una ferita architettonica nel cuore del paesaggio e del centro storico e, come stanno facendo alcuni tra i comuni vitruosi d’Italia, puntare al recupero architettonico, di edifici non più utilizzati perché pericolanti o fatiscenti o vetusti o… chi più ne ha più ne metta.
    A velletri non mancano certo gli edifici da recuperare e destinare a scopi sociamente utili.

    Esiste un sindaco a Cassinetta di Lugagnano (provincia di Milano) che ha vinto la sua battaglia puntando tutto su crescita edilizia zero ed al recupero architettonico e paesaggistico.
    Paradossalmente lì lavorano quasi tutti.
    Non dobbiamo provare invidia per tali realta, ma trarne insegnamento.

    http://www.comune.cassinettadilugagnano.mi.it/

  29. Scusate se mi permetto, vorrei dire al sig.Emanuele che la raccolta dei medicinali scaduti e in quasi tutte le farmacie all’ingresso.Per le pile usate alcuni supermercati come es.carfur via appia la fa da alcuni anni e forse anche altri negozi di velletri e se nn vandalizzate nei punti di raccolta differenziata (le campane)hanno delle scatoline applicate sopra.

  30. un grande problema di Velletri è la mancanza di parcheggi, che a sua volta causa un aumento del traffico..sta diventando impossibile raggiungere il centro di Velletri dalle periferie.si potrebbero costruire parcheggi custoditi a pagamento, i quali garantirebbero numerosi posti auto e magari anche qualche posto di lavoro.

  31. Un “belvedere” dove fermarsi in tranquillità…

  32. Altra piccola idea a basso costo: ripulire e sitemare alcuni costoni a ridosso delle strade sempre pieni di sterpaglie. Mi viene in mente quello di Via Fontana delle Rose, pieno di erbacce e di canne. Oppure quello a ridosso del piazzale della Coop che si affaccia sulla Circonvallazione: lì dopo aver risistemato il muro di cinta si è lasciato tutto così com’è. Si potrebbe ripristinare la terra e piantare degli alberi che facciano anche da sostegno al terreno.Per il resto si possono utilizzare piante come gli olenadri che non richiedono grandi cure ma che garantiscono verde e fioritura nei mesi estivi.

  33. Altra idea, poi giuro che non mi sentite più! Perchè non creare con le risorse del personale comunale una “Squadra Speciale al Decoro Urbano” che si occupi esclusivamente di intervenire per ripristinare o mantenere il decoro in giro per la città? Immagino un gruppo di lavoro dotato di sufficiente autonomia che sia in grado di risolvere tutti i piccoli grandi problemi che creano disagi ai cittadini o che semplicemente rendono la nostra Velletri meno bella. Lavorerebbe a stretto contatto con la Volsca per gli interventi relativi ai rifiuti e alla bonifica delle aree degradate e sarebbe a disposizione di tutti i cittadini per gli interventi di competenza comunale. Penso alla pulitura di un tombino che non “tira” più acqua, al taglio dell’erba nelle strade e nei vicoli spesso dimenticati, alla manutenzione del verde pubblico in tutta la città, al ripristino della segnaletica stradale ove manomessa o obsoleta ecc. Insomma l’idea sarebbe quella di rendere continui e meno “eclatanti” gli interventi per mantenere pulita e vivibile la nostra città, senza doversi ogni volta raccomandare a chissà quale santo per le più semplici richieste. La squadra dovrebbe poi attivarsi anche in autonomia e di concerto con i vari assessorati per promuovere iniziative proprie. Ad esempio, perchè non fare un giro per la città e rimuovere tutte le insegne dei negozi chiusi da anni e che, ormai fatiscenti, deturpano il paesaggio, specie in centro? Perchè non rimuovere tutti i residui della vecchia illuminazione pubblica che ancora affiorano qua e là sulle facciate delle case?
    La Squadra potrebbe poi dotarsi di un numero telefonico proprio per ricevere segnalazioni e, meglio ancora, di una pagina facebook per la stessa funzione, stabilendo così un contatto continuo e diretto con la cittadinanza.
    Si tratterebbe a mio giudizio di un enorme traguardo che consentirebbe al contempo di utilizzare al meglio le risorse comunali, senza grandi spese, ma con risultati evidenti e dalla parte del cittadino.

  34. una proposta semplice a costo zero: spostare il mercato ortofrutticolo a Rioli. Questo porterebbe tre importanti conseguenze:
    1) si darebbe vita alla volontà della defunta che ha lasciato quel terreno in eredità al Comune di Velletri per farne un giardino (come era prima della guerra) – le volontà dei morti in un paese civile sono rispettate.
    2) si decongestionerebbe il traffico nel Centro storico
    3) si scongiurerebbe l’ipotesi di un parcheggio multipiano in Piazza Donatori del sangue e si farebbe un magnifico Belvedere.
    3a)con l’occasione si potrebbe anche far abbattere quella orribile costruzione non ancora finita (parcheggio e immobile) in Viale Regina Margherita che grida vendetta per l’orrore che è e per quello che è stato distrutto!

  35. segnalo in via Piazza di Mario, nei pressi del Barracuda, alcune buche che possono provocare seri danni alle sospensioni e alle gomme – grazie – vito marino
    PS. già segnalate in precedenza

    • Non è proprio un’idea ma la prendiamo come segnalazione da girare al responsabile della viabilità! Grazie!

  36. chiedo all’Amministrazione Comunale di vuotare più spesso le campane carta e plastica della raccolta differenziata, sempre piene e traboccanti – chiedo ancora, ma quando si farà una raccolta differenziata seria, porta a porta è l’unico rimedio e dopo un primo investimento iniziale porta dei risparmi considerevoli (contributi regionali) – vedi quei comuni che hanno raggiunto anche il 60%, è evidente che si tratta maggiormente di volontà politica e di rimboccarsi le maniche. I politici invece di brigare per il loro orticello farebbero bene a interessarsi di più per il bene della cittadinanza.
    Impianti fotovoltaici sugli edifici comunali, scuole ecc, ma tant’è ……….
    vito marino
    PS. la farmacia Comunale di via della Caranella è da anni che chiede il contenitore per i medicinali usati – mai consegnato malgrado le ripetute richieste

  37. Chiedo solo di rifare la via vecchia napoli.
    Dall’incrocio di Caranella e via vecchia napoli fino al ponte della Regina e dalla Carrozzeria Moderna fino all’incrocio che incotra la via ara di stanga.
    La via sembra un scolapasta e collauda gli ammortizzatori…

  38. Con l’inizio della primavera, al centro storico una domenica al mese si potrebbe iniziare a fare delle fiere, per es. la domenica del libro, la domenica dell’antiquariato, la domenica della musica, la domenica della pittura e arte, la domenica della gastronomia locale, etc….Però, secondo me, dovranno avere la priorità i giovani, in questo modo avranno l’opportunità di inserirsi nel mondo del lavoro con delle piccole attività, anche perchè saranno poi loro che dovranno iniziare a ridare a Velletri la vita.

  39. Ho letto tutti i commenti che sono stati fatti, ma il problema è un altro(che tutti noi conosciamo),il Comune non ha una lira, quindi dobbiamo rimboccarci le maniche e ricominciare daccapo, lo so è molto difficile anche noi cittadini non abbiamo le possibilità economiche, ma la realtà è questa, cerchiamo di iniziare da qualche parte, troviamo un punto d’incontro che possa soddisfare tutti.Ripeto, lo so è molto difficile.Non dobbiamo dimenticare che noi italiani siamo un popolo inventivo,abbiamo delle doti che tutto il mondo ci invidia, sfruttiamo questa capacità. Dobbiamo far capire alle persone che sono al Comune, sia destra che sinistra, anche se hanno promesso a qualche elettore un posto, un agevolazione di qualsiasi genere,che devono per ora lasciar da parte le promesse fattegli, che dobbiamo veramente lavorare per il bene di Velletri, perchè così non può più andare avanti.Io ho una ragazza di 17 anni, è una ragazza che ha viaggiato, è arrivata al punto di dirmi che il sabato si è stufata di uscire per Velletri perchè non c’è niente da fare solo su e giu per il Corso, o andare al ponte. Ma la cosa secondo voi non è triste. I nostri giovani per poter trovare il divertimento devono andare fuori dal paese.

  40. aprite il mec a velletriiii!!

  41. rifate via colle noce è piena di buche!

  42. Voglio segnalare L’Associazione Calliope ed il gruppo M.A.R.E.A che stanno portando avanti importanti novità di carattere SOCIALE ,gli interventi e le idee sono tante siamo attualmente al MARCONI VILLAGE con lo Stand di Auto Mutuo Aiuto ,
    in stretta collaborazione con IL CSM di Velletri (Dott.ssa Rosa Caporuscio),il tutto in forma gratuita.

    http://www.gruppomarea.altervista.org.

    IL Gruppo di Auto Mutuo Aiuto M.A.R.E.A. vi dà il benvenuto,volevamo esserci nonostante le prime difficoltà e pertanto sarà in continuo aggiornamento
    GRUPPO DI AMA “M.A.R.E.A “mente,arte,risveglio,emozioni,amore”
    “Quello che la tua mente pensa le tue mani possono fare” (frase di Rita,
    partecipante al gruppo)
    Il gruppo “M.A.R.E.A” è un gruppo che nasce nel 01/06/2012 Il gruppo è
    composto da persone attive e positive in cui sperimentano lo
    stare bene insieme e il realizzare insieme il prodotto ideato. Viene ospitato
    c/o l’associazione Calliope di Velletri. Tale spazio è importante ed è stato
    conquistato sia dall’attivazione da parte dell’equipe del DSM di Velletri (ASL
    RMH) sia dai membri stessi. Il luogo reso disponibile permette che il gruppo si incontri per due volte a settimana in uno spazio autogestito dagli stessiinteressati, in cui possono ideare, scambiarsi idee, realizzare, condividere e sostenersi in un fare insieme e ad oggi è nata l’esigenza di un
    riconoscimento sociale e lavorativo. In seguito ad una loro stessa crescita ed una nuova consapevolezza del
    fare, e in concomitanza dell’ ingresso di nuove persone, da Giugno 2012, il
    gruppo “M.A.R.E.A” ha acquisito una maggior forma e struttura sia di
    compartecipazione emotiva/supportivo fra i membri, sia verso un personale
    compito realizzativo per il bene personale e del gruppo. Tali aspetti si sono
    integrati ed hanno dato forma ad un “fare insieme” collaborativo cosi com’è
    nello spirito filosofico dell’esistenza dei gruppi AMA ed ha portato alla
    realizzazione di diversi manufatti.
    Il gruppo è un gruppo che palesemente sta crescendo in termini di “ lavorare insieme”
    per cui gli aspetti importanti implicano il mettere in pratica la personale risorsa creativa
    (in un contesto collaborativo, di scambio e condivisione) fatta di ideazione, scelta dei materiali
    e la realizzazione di manufatti e oggettistica varia.
    Sono sottoscritte le varie realizzazioni prodotte:
    Creazione di gioielli con utilizzo di swarovski e creazioni di gioielli in
    uncinetto.
    I bastoni delle pioggia come strumento musicale o come strumento che
    favorisce una condizione di rilassamento che coinvolge il sistema sensoriale
    (uditivo, trovando il proprio ritmo e scegliendo un suono particolare, visivo
    scegliendo le sfumate coloriture, tattile/manuale poiché il suo utilizzo
    permette un movimento delle braccia e un’ondulazione specifica della parte
    superiore del corpo).
    Decoupage. Portafotografie, borsette, porta accendini, porta cellulari,
    scatolette, oggettistica varia (conchiglie rifinite per uso arredamento).libretti
    anticati, spille, abbinati di icone.
    Inoltre si raccoglie materiale per il riciclaggio e cianfrusaglie varie (per
    esempio bottiglie di plastica) al fine di riciclare, economizzare e stimolare la
    creatività attraverso materiale che prederà forma di oggetti vari.
    Nel gruppo si respira un clima di gioia e grande affiatamento, ogni
    partecipante ha un importante contributo nella realizzazione dei manufatti,ha la possibilità di esprimere, concretizzare e migliorare un personale talento.
    Obiettivi a breve termine: migliorare le proprie competenze realizzative, farsi conoscere attraverso canali di comunicazione (trovare degli spazi idonei per esporre le proprie realizzazioni).
    A questo proposito i partecipanti al gruppo si sono attivati ed è stato
    ottenuto un’altra conquista, quella di usufruire di uno spazio per la vendita.

Leave a comment

Cittadino Il Comune Comments

Polls

Siete a conoscenza del progetto del Parcheggio Multipiano a Piazza Donatori di Sangue?

View Results

Loading ... Loading ...

Warning: Missing argument 2 for wpdb::prepare(), called in /web/htdocs/www.miglioriamovelletri.it/home/wp-content/plugins/bloggerhigh_comments/bloggerhigh_comments_include.php on line 606 and defined in /web/htdocs/www.miglioriamovelletri.it/home/wp-includes/wp-db.php on line 1037

Warning: Missing argument 2 for wpdb::prepare(), called in /web/htdocs/www.miglioriamovelletri.it/home/wp-content/plugins/bloggerhigh_comments/bloggerhigh_comments_include.php on line 608 and defined in /web/htdocs/www.miglioriamovelletri.it/home/wp-includes/wp-db.php on line 1037

Warning: Missing argument 2 for wpdb::prepare(), called in /web/htdocs/www.miglioriamovelletri.it/home/wp-content/plugins/bloggerhigh_comments/bloggerhigh_comments_include.php on line 613 and defined in /web/htdocs/www.miglioriamovelletri.it/home/wp-includes/wp-db.php on line 1037
Utilize a content spinner to make your content unique.